PIAZZA AFFARI

Borsa, il Ftse Mib cede il 2,42%. Spread a 350

di
Tra le peggiori Italcementi -8,7% e Finmeccanica -6,9%. Premafin controcorrente +1,2%.

Seduta negativa per Piazza Affari che, al pari delle altre Borse europee, soffre il risultato deludente dell’asta dei Bond spagnoli e la cautela della Fed sulle prospettive dell’economia americana. Ma anche per alcuni dati macroeconomici dagli Usa e le parole del presidente della Banca centrale europea Mario Draghi che ha indicato, tra l’altro, che «l’economia soffre ancora rischi al ribasso».
Il Ftse Mib ha chiuso in negativo cedendo il 2,42% a 15.245 punti e il Ftse All Share ha perso il 2,43% a 16.260 punti in una giornata, tra l’altro, dove lo spread tra btp e bund ha superato la soglia dei 350 punti base.
PREMAFIN CONTROCORRENTE, UNIPOL MAGLIA NERA. Dallo stillicidio generale si salva solo Premafin, che guadagna l’1,24%, mentre FonSai perde il 6,05% e Unipol è la peggiore del paniere principale con una flessione del 9,47 in attesa che vengano definiti i concambi.
LISTINO SOTTO PRESSIONE, SCIVOLANO FINMECCANICA, ITALCEMENTI. Tra le maggiori vendite Italcementi (-8,74%), Finmeccanica (-6,97%). Forte calo per Mediolanum (-6%) che ha smentito un sito internet in relazione ad un interesse ad acquisire una quota rilevante di Azimut (-2,82%). Male anche Fiat (-4,58%) nel giorno dell’assemblea, con il settore automobilistico che è stato il peggiore in assoluto in Europa.

Devi essere loggato per scrivere un commento Login o Registati