BPM

Compensi record per Dalu, Chiesa e Ponzellini

di
I manager, indagati per truffa nell'inchiesta sul convertendo, hanno ricevuto 5,4 milioni.

Gli ex direttori generali della Bpm, Enzo Chiesa e Fiorenzo Dalu, e l’ex presidente, Massimo Ponzellini, indagati per truffa dalla procura di Milano in relazione all’emissione del prestito convertendo finito nel portafoglio di molti piccoli risparmiatori, hanno ricevuto a titolo di compenso quasi 5,4 milioni di euro nel 2011.
Dalu, si legge nella relazione sulla remunerazione, ha percepito 3,52 milioni, grazie a una buonuscita da 3,14 milioni, corrisposta in occasione delle dimissioni rassegnate a maggio del 2011. Chiesa, condirettore generale fino alle dimissioni di Dalu e poi direttore generale, ha percepito 1,2 milioni mentre l’ex presidente Massimo Ponzellini ha incassato 573 mila euro. Nel febbraio di quest’anno anche Chiesa ha rassegnato le dimissioni contrattando una buonuscita stimata in circa due milioni. La Bpm, in occasione dell’approvazione del bilancio 2011, ha accantonato 40 milioni di euro in vista della conciliazione con i sottoscrittori del convertendo, un titolo che sta generando forti perdite a chi lo ha acquistato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Devi essere loggato per scrivere un commento Login o Registati