FISCO

Effetto Imu (-20%) sul valore del mattone

Per il Censis, molte famiglie saranno costrette a vendere le seconde case per fare fronte alla nuova tassazione. Rischio bolla.

Effetto Imu sui prezzi degli immobili. Secondo il Censis (Centro studi investimenti sociali), a fine 2012 i valori delle case si ridurranno del 20% con punte superiori al 50%.
«Per far fronte alla nuova tassazione le famiglie venderanno le seconde case», ha detto il direttore generale del Censis, Giuseppe Roma. E il rischio di una bolla immobiliare si rivela meno astratto del previsto.
IMU – RIVALUTAZIONE ESTIMI, COMBINAZIONE LETALE. Nel corso del 2011 nonostante la crisi i valori degli immobili sono rimasti stabili, ha spiegato Roma nel corso di un incontro presso la Confcommercio ma «l’Imu, insieme alla rivalutazione del 60% degli estimi, sono i veri problemi che peseranno sulle tasche delle famiglie italiane le quali, per far fronte all’ulteriore pressione fiscale, prima di intaccare i risparmi ricorreranno alla messa in vendita delle seconde case e questo farà crollare per la prima volta dopo i decenni il prezzo degli immobili».
PRESSIONE FISCALE AL MASSIMO. Il direttore del Censis ha definito «un’idrovora» la necessità di risorse richieste dallo Stato e dalla pubblica amministrazione mentre le famiglie si stanno trasformando «da soggetto consumatore a soggetto benefattore che fa fronte alle molte mancanze dello stato sociale. Non si può continuare perennemente in questo modo, occorre ridurre la pressione fiscale altrimenti l’asino con troppi pesi sulla schiena finirà per schiantarsi».

Una Risposta a Effetto Imu (-20%) sul valore del mattone

  1. Pingback: La bolla italiana scoppia? | Far di Conto

Devi essere loggato per scrivere un commento Login o Registati