Assicurazioni

Fonsai, ok Consob agli aumenti

Le operazioni partono il 16 luglio. Unipol garantisce l'inoptato sulla risparmio.

Via libera della Consob agli aumenti di di capitale da 1,1 miliardi di euro l’uno di Fonsai e Unipol. L’ok della Commissione  fa sì che il 16 luglio partano le procedure per gli aumenti.
FONSAI CONFERMA IL PREZZO. Fonsai ha confermato le indicazioni di prezzo e numero di azioni di nuova emissione (un euro per i titoli ordinari, da offrire in ragione di 252 nuovi titoli ogni azione posseduta) per un totale di 916,8 milioni di euro con uno sconto del 24,7% rispetto al prezzo di chiusura di Borsa del 5 luglio. Per quanto riguarda le azioni di risparmio, verranno offerte al prezzo di 0,565 euro per titolo, con un rapporto analogo alle azioni ordinarie, per un controvalore massimo di 181,8 milioni di euro.
UNIPOL GARANTISCE L’INOPTATO SULLE RISPARMIO. Nel pomeriggio del 12 luglio si è riunito il cda Unipol, per decidere le condizioni definitive dell’aumento. La settimana scorsa, Unipol aveva fissato il prezzo dell’aumento con uno sconto del 27,20% circa rispetto al prezzo teorico ‘ex diritto’ delle azioni ordinarie e del 27,57% delle azioni privilegiate, calcolato sulla base del prezzo ufficiale di Borsa del 5 luglio 2012.
I diritti degli aumenti saranno negoziabili in Borsa dal 16 al 25 luglio.
Il consorzio di garanzia non è ancora stato ufficializzato. Pare che il pool originariamente previsto vedrà la defezione della sola Jp Morgan. Il consorzio comunque, non garantirà l’eventuale inoptato sulle azioni di risparmio Fonsai, che in caso di non sottoscrizione saranno raccolte da Unipol.
RICORSO DI SATOR E PALLADIO AL CONSIGLIO DI STATO. Intanto, Sator (società che partecipa News 3.0 editore di questo giornale) e Palladio hanno annunciato di voler ricorrere al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar, che l’11 luglio ha rigettato il loro ricorso contro l’autorizzazione Isvap all’operazione Unipol.
Infine, in serata,  il cda di Premafin ha determinato le condizioni per l’ingresso di Unipol nel capitale della società, attraverso l’aumento riservato da 400 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Devi essere loggato per scrivere un commento Login o Registati