PRODOTTO INTERNO LORDO

Giappone, uscita dalla deflazione nel 2013

di
L'economia nipponica segnerà un rialzo dell'1,7% in termini reali e dell'1,9% su base nominale nel prossimo biennio.

L’economia del Giappone segnerà un rialzo dell’1,7% in termini reali e dell’1,9% su base nominale nell’esercizio 2013-14, centrando così importanti segnali sull’ uscita dalla una deflazione cronica. Le proiezioni del governo, approvate da una riunione di gabinetto, includono aspettative sulla robusta domanda interna grazie alla ricostruzione post sisma/tsunami dell’11 marzo 2011.
IPOTESI DI CRESCITA NOMINALE SUPERIORE A QUELLA REALE. Se saranno raggiunti gli obiettivi, valutati come ambiziosi dagli analisti in considerazione di fattori come superyen e turbolenze finanziarie di Eurolandia, si tratterebbe della prima volta dall’esercizio 1997/98 di una crescita nominale superiore a quella reale, depurata della tanto rincorsa inflazione. Quanto all’esercizio in corso, il governo ha confermato un Pil reale invariato al 2,2% e uno nominale all’1,9%, al ribasso dal 2% precedente.

Devi essere loggato per scrivere un commento Login o Registati