TRASPORTI

Gnv, ok all’aumento di capitale

di
L'assemblea di Grandi navi veloci delibera un rafforzamento da 30 milioni di euro.

L’assemblea degli azionisti di Grandi Navi Veloci ha deliberato un aumento del capitale sociale del valore di 30 milioni di euro, e delegato al cda la facoltà di eseguire un successivo aumento fino a 20 milioni.
MEDIOBANCA A CAPO DEL POOL DI FINANZIATORI. L’operazione, precisa la società, si colloca nell’ambito della positiva definizione dell’accordo di ristrutturazione del debito, sottoscritto con il pool di istituti finanziatori rappresentati da Mediobanca quale banca agente, che permetterà il consolidamento della struttura finanziaria e patrimoniale dell’azienda.
«Si tratta di un’operazione di grande valore e importanza, che conferma nuovamente la fiducia degli istituti finanziatori e degli azionisti in Grandi Navi Veloci», ha dichiarato Roberto Martinoli, amministratore delegato di Gnv.
PRIMO PASSO PER LA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO. L’accordo di ristrutturazione del debito (si è parlato di un’esposizione di circa 30 milioni), di cui l’aumento di capitale costituisce il primo passo, consentirà all’Azienda di concentrarsi sul business e migliorare ulteriormente la struttura commerciale e operativa.
14 LINEE E 10 NAVI. Grandi Navi Veloci opera oggi 14 linee, e ha rafforzato la propria presenza in Nord Africa, inaugurando il 26 maggio scorso due nuove linee dal porto francese di Sète verso Tangeri e Nador. Grandi Navi Veloci ha 10 navi di proprietà e opera le linee stagionali da Genova verso Porto Torres e Olbia, e tutto l’anno i collegamenti passeggeri e merci da Palermo per Genova, Civitavecchia e Napoli e da Livorno per Termini Imerese.

Devi essere loggato per scrivere un commento Login o Registati