DIARIO DI BORSA

Piazza Affari negativa: Ftse Mib -0,21%

di

Pesa la crisi greca, lo spread Btp Bund a 420 punti. Mps -3,9%, Bpm +4,3%.

Seduta negativa per Piazza Affari. Nella giornata di mercoledì 16 maggio 2012 gli indici dapprima soffrono le incertezze legate alla Grecia e lo spread tra Btp e Bund schizza a 436 punti. Nel primo pomeriggio i titoli si riprendono spinti dai dati macro americani. La chiusura (Ftse Mib -0,21% a 13.283 punti, Ftse All Share -0,38% a 14.292 punti) é però debole con il Fondo Monetario che, pur promuovendo le riforme attuate dall’Italia, indica al ribasso le prospettive per l’economia del nostro Paese.
SOFFRE MPS DOPO CONTI, BENE BPM. Giornata di vendite su Monte dei Paschi di Siena (-3,91%) dopo i conti del trimestre, mentre gli acquisti valorizzano Banca popolare Milano (+4,37%) con il nuovo piano industriale che verrà ultimato entro l’estate. Tra gli altri bancari bene Intesa SanPaolo (+2,05%), più contenuta Unicredit (+0,55%).
CORRE FINMECCANICA. Sprint di Finmeccanica (+4,58%) nel giorno dell’assemblea che ha dato, tra l’altro, il via libera ai conti 2011. Rialzi anche per Fiat (+1,12%), Terna (+1,48%).
CHI SALE E CHI SCENDE. Giornata sotto pressione per A2a (-4,46%), mentre le prese di beneficio frenano Campari (-3,91%). Tra gli altri debole Fonsai (-0,32%) alla vigilia del cda che dovrebbe essere decisivo per il riassetto del gruppo. Più pesante Unipol (-2,62%).

Devi essere loggato per scrivere un commento Login o Registati