ASSICURAZIONI

Milano sconta i crac di Sinergia e Imco

di
I due fallimenti comportano oneri per 61,6 milioni di euro. Torna l'utile, a 3,1 milioni.

Milano Assicurazioni ha chiuso i primi 6 mesi del 2012 con un utile di pertinenza del gruppo di 3,1 milioni di euro contro la perdita di 58,7 milioni al 30 giugno 2011.
Lo si legge in una nota in cui viene indicato che sul risultato pesano gli effetti del fallimento di Sinergia e Im.Co., che hanno comportato oneri per 61,6 milioni di euro.
SEGMENTO DANNI, POSITIVO IL RAMO AUTO. Da un punto di vista operativo e gestionale si confermano i trend positivi osservati già nella prima parte dell’esercizio. Per quanto riguarda la gestione corrente va anzitutto segnalato nel segmento Danni l’andamento positivo dei Rami Auto, accompagnato da una sostanziale tenuta delle riserve sinistri accantonate a fine 2011, che permette di confermare i livelli di sufficienza attesi ad esito» dei pagamenti.
IN CRESCITA IL RAMO VITA: +3,5% La raccolta nel ramo Danni è scesa del 7,7% a 1.438,8 milioni mentre quella nel ramo vita è cresciuta del 3,5% a 201,4 milioni. Il margine di solvibilità si mantiene a 132,9%, stabile rispetto alla fine del 2011. Migliora il combined ratio, indicatore della redditività della gestione tecnica, sceso a 99,1% dal 102,4% di un anno fa.
DIMISSIONI DI PELUSO E DE CECCO. In seguito alla sottoscrizione da parte di Unipol dell’aumento di capitale riservato di Premafin, si legge nella nota, i consiglieri Piergiorgio Peluso ed Enrico De Cecco hanno rassegnato le proprie dimissioni. I consiglieri indipendenti hanno confermato, così come tutti gli altri consiglieri, la loro disponibilità a dimettersi con tempi e modi che siano funzionali e rispettosi delle esigenze di Unipol di portare a compimento la fusione a quattro con Premafin, Fonsai e Milano Assicurazioni. I componenti del comitato parti correlate, inoltre, intendono farsi carico di garantire alla compagnia piena continuità operativa rispetto alle attività che devono essere compiute per la convocazione dell’assemblea degli azionisti che dovrà approvare l’avvio dell’azione di responsabilità in relazione alle eventuali irregolarità commesse nel passato.
LA DATA DELL’ASSEMBLEA. Il cda di Milano Assicurazioni, su proposta del comitato di amministratori indipendenti, ha deliberato in merito alla promozione dell’azione sociale di responsabilità in relazione ai fatti censurati dal collegio sindacale, dando mandato al presidente e all’amministratore delegato di definire la data dell’assemblea. Lo si legge in una nota. La relazione sarà predisposta dagli indipendenti con l’aiuto degli advisors legali Guido Alpa e Carlo Pedersoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Devi essere loggato per scrivere un commento Login o Registati