ASSICURAZIONI

Unipol, Cimbri e Nagel da Pitruzzella

di
L'incontro dopo lo stop dell'Antitrust alla fusione con Fonsai-Premafin-Milano.

«Oggi ho appuntamento con Cimbri, domani c’è il collegio». Così il presidente dell’Antitrust, Giovanni Pitruzzella, ha risposto a margine del bilancio di mandato dell’Agcom, il 2 maggio, a quanti gli chiedevano se ci fossero appuntamenti in programma sulla vicenda Fonsai. Dopo aver annunciato l’incontro con l’ad di Unipol, Carlo Cimbri, il presidente ha risposto «ancora non lo sappiamo» alla domanda se sia in programma un incontro con Mediobanca.
CIMBRI: CONFIDIAMO CHE SI POSSA PROCEDERE CELERMENTE. «Siamo confidenti che si possa procedere celermente all’operazione», ha detto l’amministratore delegato di Unipol, Carlo Cimbri, al termine dell’incontro con il presidente dell’Antitrust Giovanni Pitruzzella, dopo lo stop dell’authority alla fusione con Fonsai. «Assumeremo tutti gli impegni che saranno giudicati necessari, sia sul versante delle partecipazioni Fonsai sia sulle quote di mercato del futuro gruppo, in modo che l’autorità à sia soddisfatta», ha assicurato Cimbri.
UNIPOL VUOLE COLLABORARE. L’incontro presso la sede dell’Antitrust è durato circa due ore e mezza. «Abbiamo trovato l’autorità molto rigorosa. La nostra intenzione è collaborare», ha spiegato Cimbri. «Chiedono impegni precisi: noi assumeremo tutti gli impegni utili a far sì che, da un lato, l’autorità sia soddisfatta drlla salvaguardia della concorrenza e, dall’altro, ci consenta di procedere celermente nell’esecuzione del progetto», ha aggiunto il numero uno di Unipol.
In una nota, Unipol ha poi fatto sapere che, «con riferimento al provvedimento assunto dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nell’ambito del progetto di integrazione del Gruppo Premafin-Fondiaria Sai, ha manifestato all’Autorità la propria disponibilità ad assumere i provvedimenti necessari a garantire il rispetto della concorrenza e del mercato, sia attraverso la futura cessione di uno o più brand facenti parte del Gruppo Fondiaria-Milano Assicurazioni, sia mediante l’adozione di opportune misure tese a sterilizzare i legami partecipativi in essere con altri soggetti coinvolti nel richiamato progetto di integrazione.»
NAGEL (MEDIOBANCA): «DISPOSTI A CEDERE QUOTE». Il 2 maggio, il presidente dell’Antirtust ha ricevuto anche il numero uno di Mediobanca, Alberto Nagel il quale, dopo l’incontro ha fatto sapere che «abbiamo dato disponibilità a sterilizzare e a vendere nei tempi convenuti con l’Autorità ogni partecipazione in Fonsai e Unipol che derivasse dalla fusione». «Abbiamo incontrato il presidente dell’autorità, Giovanni Pitruzzella, e il direttore generale, Giovanni Calabrò e abbiamo loro rappresentato la volontà di massima collaborazione», ha affermato Nagel al termine dell’incontro, «nel riscontrare e condividere il particolare rigore dell’autorità»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Devi essere loggato per scrivere un commento Login o Registati